Canzone

Come imparare a scrivere una canzone

Vuoi imparare a scrivere una canzone (musica e testo)? Ascolta queste canzoni che ha scritto il nostro Presidente Simone Roncoletta, cantauautore di brani ispirati a testi letterari.

Simone è disponibile a insegnarti il suo metodo di lavoro in un laboratorio online.

E’ necessario disporre di una chitarra e una connessione preferibilmente da Pc o Tablet per avere una maggiore qualità video.

Il costo è di 50 Euro per un ‘ora di laboratorio e sarà svolta in data e orario da concordare.

Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico o PayPal intestati all’associazione.

Per verificare la disponibilità di ” 1 ora di labortorio” per imparare a scrivere una canzone e ricevere gli estremi Iban o PayPal per il pagamento invia un messaggio dalla nostra pagina FB

Oppure invia una E-mail a info@cignoreading.it o un WhatsApp o SMS al Cel. 338-32 84 103.

Consiglio alcune linee guida dal BLOG / TMF GUIDE

 

1. Non scrivere troppo

Sì, scrivere grandi testi è difficile, ma per arrivare a qualcosa di grande bisogna solo esercitarsi. Creare testi efficaci non è così difficile come si può pensare. Perché? Beh, per prima cosa, non servono molte parole.

Dai un’occhiata ai tuoi brani preferiti e, a meno che non si tratti di hip-hop, scoprirai che sono composti da un massimo di 300 parole. Non serve quindi scrivere un romanzo, la musica porta con sé gran parte del peso della narrazione.
I testi hanno un ruolo importante in una canzone, bisogna scegliere accuratamente le parole e colpire chi ascolta senza essere troppo lunghi ed esplicativi. In pratica bastano tre o quattro strofe.

2. Concentrati sulla musica

Come si inizia a scrivere? Inizia ad ascoltare la musica. Rimuovi le distrazioni, spegni il telefono. Ascolta attentamente e vedi dove ti porta la musica. Raramente i cantautori scelgono in anticipo l’argomento delle loro canzoni, si fanno semplicemente guidare dalla musica seguendo una vera emozione o un’esperienza vissuta.
Se in una canzone racconti la tua storia, anche chi l’ascolterà vivrà le esperienze di cui parli. Se un pezzo non ti suscita nessuna emozione, trovane uno che lo fa e lavora su quello.

3. Dalle parole alle note

A volte capita che le parole nascano mentre si sta seguendo la narrazione creata dalla musica. Quando ciò accade, questi piccoli frammenti, anche pochi secondi, tendono a formare gli agganci tra musica e parole che rendono la canzone orecchiabile.
Se ciò non accade non c’è problema. Prova tempi più lenti o più veloci, varia il ritmo del discorso. Prima o poi qualcosa verrà fuori e una volta iniziato, sarà più facile scrivere e creare un intero brano.

4. Non preoccuparti degli accenti

Non essere vincolato al modo in cui si pronuncia una parola, un cantante può sempre cambiare gli accenti. Basta pensare che Eminem crea rime cambiando continuamente la pronuncia delle parole.
Qualora ciò non bastasse si può addirittura inventare una parola per creare la giusta unione tra testo e musica, l’importante è che chi ascolta riesca a cogliere il senso di ciò che volete dire: niente è impossibile per un cantautore.

5. Non pensare alle rime

Si possono scrivere testi in rima, in cui il primo verso ha una cadenza simile al successivo ma è altrettanto possibile scrivere senza rime, e se lo fai, i tuoi testi sembreranno più spontanei, come se stessi avendo una conversazione.
Non c’è un metodo più giusto di un altro, la cosa importante da ricordare è che non ci sono regole per la scrittura dei testi, basta semplicemente non rubare lavori protetti copyright. Dopodichè, l’importante è lasciarsi guidare dalla musica.

6. Trova la ricchezza insita nei tuoi testi e lasciala uscire

Quando si scrive è possibile utilizzare gli artifici linguistici tanto cari ai professori di italiano.
Simbolismo: quando un personaggio è triste di solito piove. I buoni vestono sempre di bianco, i cattivi indossano armature sporche.
Prefigurazione: qualche piccolo elemento all’inizio della narrazione dà un indizio per capire quello che accadrà dopo.
Allegoria: il testo rimanda ad un significato nascosto o una storia ampiamente conosciuta.
Satira, metafora e l’elenco potrebbe continuare.

Tutte queste strategie possono essere distribuite nei tuoi testi ma è più facile utilizzare ciò che si ha già in testa piuttosto che cercare di inserire forzatamente degli elementi per rendere il brano più articolato.
Naturalmente, i tuoi brani possono semplicemente dire ciò che vuoi comunicare in quel momento, ma testi più ricchi, che hanno più di un significato, sono più interessanti per chi ascolta e tendono ad essere riproposti con maggiore frequenza.
Ad esempio, potresti scrivere una canzone perché hai perso il lavoro. La tua esperienza ha qualcosa in comune con quella degli altri? Potrebbe essere, ad esempio, l’occasione per schierarsi politicamente o per esprimere un sentimento forte; in casi come questo, spesso hai già in mente il senso della canzone, basta solo renderlo chiaro.

7. Fà sì che i tuoi ascoltatori ti capiscano

La maggior parte degli amanti della musica pop non si sforza di capire il testo delle canzoni, a meno che non sia stimolato a farlo. Di solito la cosa migliore da fare è evitare di essere troppo enigmatici, consentendo alle persone di capire il testo senza doversi impegnare troppo.
È bene lasciare sempre un po’ di spazio all’interpretazione personale dell’ascoltatore. Un testo, in fondo, per essere un capolavoro, deve soprattutto far sì che le persone si rivedano in esso. È questa la cosa più importante da ricordare quando si scrive una canzone.